A che ora devono dormire i bambini?

Il sonno dei più piccoli è sempre fonte di molte domande per i genitori. Molti bambini fanno i capricci quando arriva il momento di andare a nanna, ed è normale chiedersi se bisogna imporre orari rigidi o se si può lasciare che vadano a dormire quando vogliono. La risposta è che in materia di riposo non si possono lasciare le cose al caso. In questo articolo vi spiego a che ora devono dormire i bambini a seconda della loro età sulla base delle principali ricerche in materia e perché un sonno corretto è indispensabile per la loro salute.

Dormire bene è fondamentale per noi adulti, e lo è ancora di più per i più piccoli, che hanno naturalmente bisogno di riposare per un numero maggiore di ore. Inoltre il loro corpo e la loro mente sono ancora in pieno sviluppo, e per questo possono essere fortemente impattati da abitudini scorrette che si protraggono nel tempo. Vediamo il motivo.

ora bambini dormire

Perché i bambini devono andare a letto presto

Perché, semplicemente, ne va della loro salute sia fisica che mentale. E anche di quella dei genitori. Su questo punto le moltissime ricerche svolte nel corso degli anni da pediatri, psicologi, psichiatri altri studiosi sono unanimi. 

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Pediatrics e compiuto dall’University College di Londra, i bambini che hanno orari irregolari nel ritmo sonno veglia hanno più probabilità di sviluppare un disturbo del comportamento.

Orari del sonno bambini

Un altro studio australiano ha invece indagato la relazione tra orari del sonno dei bambini e il benessere emotivo loro e dei famigliari, scoprendo che quando i bambini vanno a letto presto tutta la famiglia sta meglio. Se i figli vanno a letto presto, infatti, mamma e papà possono rilassarsi e passare del tempo in coppia. Questo rende tutta la famiglia più serena.

Riassumiamo i vantaggi di mettere a dormire i bambini presto e a orari regolari:

Minor rischio che si sviluppino di disturbi del comportamento
✅ Minor rischio di insorgenza di iperattività
✅ Minor rischio di sovrappeso o obesità
Maggior benessere emotivo.

Vediamo ora a che ora devono dormire i bambini in base alla loro età.

A che ora bisogna mettere a letto un neonato?

Con i bambini di poche settimane o pochi mesi non è possibile stabilire degli orari fissi per il sonno. Il loro ritmo sonno veglia, infatti, è ancora poco influenzato dall’alternarsi di giorno e notte, ed è più dettato dalle esigenze di cibo, igiene e affetto.

Nell’arco delle 24 ore quindi tendono a dormire tra le 10 e le 18 ore, ma svegliandosi spesso – sia di giorno che durante la notte – e facendo altrettanto frequenti sonnellini. Man mano che crescono, i momenti di sonno diventano sempre più ininterrotti, e così anche quelli di veglia, mentre il tempo passato svegli si allunga. 

Tuttavia, ci sono alcune azioni che possiamo compiere per abituarli ad avere un sonno regolare: la prima è quella di farli riposare in un ambiente illuminato dal sole di giorno e buio di notte. In questo modo piano piano il loro corpo si adeguerà all’alternanza del giorno e della notte.

La seconda azione è quella di creare una routine rilassante di avvicinamento al sonno notturno, facendogli fare un bagno caldo e riducendo gli stimoli eccitanti.

A che ora devono dormire i bambini di 1-2 anni

A quest’età i bambini dovrebbero dormire tra le 12 e le 14 ore al giorno, con un lungo riposo notturno e uno o più pisolini. L’ideale sarebbe farli andare a dormire verso le 20.

A 3-5 anni

A quest’età i bambini hanno bisogno di dormire tra le 11 e le 13 ore al giorno. È consigliabile che continuino ad andare a letto presto (l’ideale è verso le 20-20.30) riducendo i pisolini diurni.

A 6-12 anni

Quando raggiungono l’età scolare i bambini hanno bisogno di 10-11 ore di sonno per notte e dovrebbero andare a letto alle 21 in modo da svegliarsi riposati al mattino per andare a scuola.

A 13-18 anni

Quando sopraggiunge l’adolescenza, l’esigenza di dormire si riduce a circa 9 ore. Quindi la regola dovrebbe essere luci spente verso le 22 per svegliarsi riposati alle 7. 

A quest’età, però, soprattutto a causa dei dispositivi elettronici, può essere che i ragazzi comincino a stare svegli fino a tardi e abbiano difficoltà a dormire. La privazione del sonno nei giovanissimi purtroppo è un problema sempre più comune, che ha una pessima influenza sul loro cervello

dormire adolescanza

Ecco perché è così importante stabilire delle buone abitudini di sonno fin dalla più tenera età, così da rendere i ragazzi più capaci di autoregolarsi anche quando sono più grandicelli.

I vantaggi del materasso per bambini Hypnia

A prescindere dall’ora a cui devono andare a letto, anche i più piccoli, proprio come i grandi, hanno bisogno di un letto confortevole per riposare bene. Hypnia propone nel suo catalogo un materasso per bambini studiato apposta per loro. Realizzato in tessuto traspirante e dotato di lato estivo e lato invernale, il materasso Hypnia per i più piccoli è l’ideale per accompagnarli nei loro sogni.